LETTERATURA AMERICANA E INGLESE

IL LINGUAGGIO DELLA POESIA FRA ‘800 E ‘900

Corso di 4 lezioni coordinato e condotto dalla Prof.ssa Emanuela Gianni

° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° °

Fino dall’antichità l’uomo si è cimentato con questa forma d’arte diversa dalla prosa, rispetto alla quale ha spesso carattere di maggiore sintesi, pur nella ricerca firmale di una tipologia di espressione che tende a valorizzare al massimo sentimenti, immagini, sensazioni ed emozioni di ogni genere.
Se nel barocco erano le metafore ardite a riscuotere la maggiore fama, col passare dei secoli, ci si è rivolti sempre più ad un linguaggio più intimista o più ermetico, ma sempre con un intendimento artistico che potesse riuscire a rendere al meglio ciò che si intendeva comunicare. Stili diversi, metriche diverse, modi diversi, ma sempre rappresentativi di un tempo, di un ambiente, di una società vera o immaginata, comunque vista attraverso gli occhi, la mente e il cuore di colui o colei che scrive.
In questa selezione di poeti sono incluse tre donne, anche se il mondo dell’arte poetica è generalmente ostile alle donne.
ORE 17,00

Lun. 17 Dic. – WALT WHITMAN – una voce fuori dal coro alla ricerca di un’identità poetica esclusivamente americana.

Lun. 07 Gen. – ROBERT FROST - fra modernismo e trascendenza ma legato alla metafisica americana.

Lun. 14 Gen. – SAMUEL BUTLER YATES – il romanticismo Celtico, uno spirito etnico rivisitato.

Lun. 21 Gen. – DAVID HERBERT LAWRENCE – la rivincita della conoscenza dei sensi sull’intellettualismo.

 

Torna su